Collegati con noi

Primo Piano

La mia valigia, il nuovo singolo di Emilio Carrino dal 30 ottobre sulle piattaforme digitali

Pubblicata

il

Emilio Carrino

NAPOLI – Venerdì 30 ottobre esce sulle piattaforme streaming e in digital download “La mia valigia” il nuovo singolo del cantautore Emilio Carrino prodotto da Giuseppe Spinelli su etichetta Saar Records, che anticipa l’album omonimo di inediti in uscita a dicembre.
Nella stessa data, alle 12, sarà disponibile il videoclip del brano, diretto dal regista Claudio D’Avascio: youtu.be/O0Ii23lUAo8
Ad un anno dalla pubblicazione del primo singolo “Talking to the moon”, torna sulle scene musicali il giovane cantautore dalla voce nera, che unisce nei suoi brani la musica d’autore italiana al pop internazionale.
Il brano, scritto dallo stesso Carrino, racconta l’entusiasmante viaggio dell’artista alla scoperta di sé stesso. Un messaggio di speranza in un crescendo emotivo che mette in risalto le sue doti vocali mentre invita tutti a ricercare la felicità, ognuno attraverso il proprio cammino.
“La mia valigia è una canzone molto personale e importante, descrive esattamente il mio modo di vivere la vita, con positività e soprattutto con consapevolezza. La valigia è il simbolo di tutte le esperienze vissute, un vero e proprio bagaglio da utilizzare per affrontare il futuro, con le spalle larghe e forti. Questo progetto musicale nasce per condividere le mie canzoni, per essere identificato con un disco, e non solo con l’esperienza del live che mi ha rappresentato finora – racconta il cantautore napoletano – ll brano descrive l’eterna lotta fra cuore e ragione, la ricerca della felicità, l’importanza dei ricordi e la riscoperta di sè stessi”.
Musicalmente il brano si inserisce nel filone del cantautorato italiano, ricalcando le sonorità di artisti attuali come Levante o Niccolò Fabi. L’arrangiamento di Giuseppe Spinelli, come ha dichiarato lo stesso autore, è stato pensato per ricordare il suono di una locomotiva in viaggio, sia attraverso le chitarre acustiche sia attraverso la batteria.
Emilio Carrino nasce nel 1992 a Napoli. Inizia ad appassionarsi di musica fin da bambino e a 20 anni intraprende la sua avventura musicale entrando a far parte del Coro Giovanile del Teatro San Carlo e del Napoli City Choir, giovani voci dirette dal Maestro Carlo Morelli, con cui si è esibito sul territorio regionale e nazionale in più di 400 concerti e, più di recente, con lo spettacolo “That’s Napoli Live Show”. Nel 2013 vince il premio della critica “Volto nuovo” durante la finale del Festival di Castrocaro in onda su Rai 1, alla quale partecipa con il suo primo inedito, “Lo sterile ricordo di noi due”, scritto insieme ad Antonio Funaro. Nello stesso anno, apre i concerti di Alexia ed Alan Sorrenti. Nel 2014 arriva in finale al San Jorio Festival ad Asti, al Giovani Suoni a Napoli, e in semifinale al Botticino Music Festival a Brescia. Partecipa alle Blind Auditions di The Voice of Italy in onda su Rai 2. Nel 2016 firma con il Maestro Morelli le musiche del musical “Change – Napoli Cambia”, sold out al Teatro Politeama di Napoli, a cui partecipa da attore protagonista. Firma il brano “Un mondo a più colori”, con cui si esibisce nell’Auditorium Rai di Napoli durante il concerto del Coro Giovanile del Teatro San Carlo organizzato da “Libera contro le mafie”. Il brano è diventato lo slogan dell’intera manifestazione. Due anni dopo, nel 2018, è uno dei volti del progetto “Santi di Periferia – L’impossibile non esiste” insieme a Piero Pelù, al Maestro Morelli e ad altri giovani artisti napoletani. Nel 2019 intraprende un progetto cantautorale, con il primo singolo “Talking to the moon” pubblicato il 28 novembre con etichetta Saar Records. Nello stesso periodo pubblica anche l’EP “A Merry Emi Xmas” con le sue versioni di alcuni classici brani natalizi. A giugno 2020 è stato presente con “Talking to the moon” nella VIRAL 50 di Spotify Italia, catturando l’attenzione della stampa locale e dei media specializzati.

Continua a leggere

Concerti

Måneskin special guest al concerto dei Rolling Stones a Las Vegas

Pubblicata

il

I Måneskin all’iconico Tonight Show con Jimmy Fallon

MILANO – I Måneskin saranno special guest dei Rolling Stones nel loro show di sabato 6 novembre al Allegiant Stadium di Las Vegas (Nevada). Un’ulteriore consacrazione della band, annunciata durante la partecipazione all’iconico Tonight Show con Jimmy Fallon, che ha segnato il loro debutto televisivo americano.Con oltre 3,4 miliardi di streaming su tutte le piattaforme digitali e più di 38 milioni di ascoltatori mensili su Spotify, Victoria, Damiano, Thomas e Ethan si esibiranno al fianco di uno dei gruppi più importanti della storia della musica.

Continua a leggere

Concerti

Tommaso Primo ospite della festa “Mane e mane”

Pubblicata

il

Musica, creatività e condivisione. Giunge alla settima edizione “Mane e mane” la festa della cooperazione organizzata e promossa dalla onlus Cantiere Giovani, in programma venerdì 29 ottobre nella Villa comunale di Frattamaggiore (Napoli). Realizzata in collaborazione con il CSL e un’ampia rete territoriale di associazioni, scuole e istituzioni, “Mane e mane” torna quest’anno dopo il rinvio dello scorso ottobre dovuto all’emergenza sanitaria, con il consueto invito a ritrovarsi e condividere idee e proposte nel rinnovato parco cittadino. Un momento d’incontro e divertimento attraverso diverse attività ad accesso gratuito, che culmineranno con il live acustico di Tommaso Primo. Accompagnato da Peppe Spinelli alla chitarra e Stella Manfredi al violino, il cantautore partenopeo presenta dal vivo i brani del suo ultimo lavoro discografico, “Favola Nera”. Prodotto e pubblicato dalle label Full Heads e Arealive, sostenuto dal contributo di Gioia Concept – primo marchio solidale in Campania –  “Favola Nera” comprende 9 brani che raccontano la Napoli antica e oscura del Centro storico. Le sue storie si intrecciano con quelle delle periferie dimenticate per poi ritornare nuovamente nel ventre della città. Nell’ album, sospeso tra le villanelle del novecento e la canzone folk operaia, si alternano le storie degli ultimi, vittime di agglomerati urbani abbandonati a sé stessi.

Il programma delle attività della Festa “Mane e mane” inizierà nel primo pomeriggio alle ore 15 con l’apertura degli stand dedicati alla cooperazione locale e internazionale. Allo stesso orario si terrà “Guerrilla Gardening”: gli alunni e le alunne del Liceo delle Scienze Umane “F.Durante” faciliteranno ragazzi più piccoli delle Scuole “Capasso-Mazzini” e “Genoino” nella realizzazione di un intervento di hinterland art nell’area giardino della Villa comunale. A seguire, dalle 15.30, l’anfiteatro accoglierà i diversi spettacoli che coinvolgono le scuole del territorio: il teatro del IV Circolo Didattico “Marconi”, il coro dell’I.C. Frattamaggiore 3 – “Genoino”, l’esibizione dell’orchestra dell’I.C. Frattamaggiore 2 – “Capasso-Mazzini”. A conclusione, saluti istituzionali con Lucia Fortini, assessore Scuola, Politiche Sociali e Politiche Giovanili della Regione Campania. Alle 17.30, invece, prenderanno il via i laboratori e alle attività ludiche, tra serigrafia, tecniche di stampa sperimentale e giochi in legno per bambini e ragazzi.

Dalle 18 spazio alla musica con i concerti nell’anfiteatro (per accedere è necessario il Green Pass). Si comincia con i giovani di Ritmo Alpha seguiti da una battle freestyle che coinvolge i ragazzi dell’area nord di Napoli. A seguire, dalle 20, tocca al rock blues dei Veggenti, band dell’hinterland napoletano – composta da Raffaele Giuliano “Raf” (voce), Domenico Fusco “Nik” (chitarra), Antonio Rega “Tony” (basso), Andrea Di Domenico “Andy” (batteria) – che ha pubblicato lo scorso settembre il debut album “La voce degli Dei”. Le attività si concluderanno alle 21 con l’atteso concerto di Tommaso Primo, in scena in trio con uno set acustico.

Tutte le iniziative in programma alla festa “Mane e Mane” sono ad accesso gratuito. Per assistere ai concerti è necessario il Green Pass.

Continua a leggere

Album

Elton John: da oggi l’album “The Lockdown Sessions”

Pubblicata

il

foto di Gregg Kemp

LONDRA – Esce oggi  “The Lockdown Sessions”, l’album di Elton John che raccoglie le canzoni registrate a distanza, negli ultimi 18 mesi, in collaborazione con vari artisti del panorama musicale mondiale.

 

Nel marzo 2020, dopo la sospensione del Farewell Yellow Brick Road Tour a causa della pandemia,  Elton ha iniziato a lavorare a diversi progetti con artisti che aveva conosciuto durante il suo show “Rocket Hour” su Apple Music. Così è nato uno dei dischi più audaci e interessanti di Elton John, intitolato ‘The Lockdown Sessions’. Elton è tornato alle sue radici di session man con dei risultati magnifici.

 

Anticipato dal singolo ‘Cold Heart (PNAU Remix)’con Dua Lipa, l’album è un inebriante viaggio musicale attraverso generi diversi, diretto con raffinata abilità da uno dei più grandi della musica del nostro tempo. “The Lockdown Sessions” è molto più di un semplice album di collaborazioni, è una raccolta di 16 tracce con 10 brani inediti che celebra il desiderio di unione e vede Elton collaborare con una serie ineguagliabile di artisti che soltanto lui poteva mettere insieme. Più di 20 artisti che abbracciano una gamma incredibilmente vasta di generi, generazioni, culture, continenti e altro ancora, ognuno dei quali contribuisce con uno stile unico all’album. Inoltre In “The Lockdown Sessions” Elton collabora, in cinque brani, con il produttore Andrew Watt, già vincitore di un GRAMMY.

 

Elton ha dichiarato: “L’ultima cosa che mi aspettavo di fare durante l’isolamento era fare un album. Ma, mano a mano che la pandemia andava avanti, continuavano a spuntare progetti una tantum. Alcune delle sessioni di registrazione dovevano essere fatte a distanza, via Zoom, cosa che ovviamente non avevo mai fatto prima. Alcune sessioni sono state registrate con regole di sicurezza molto severe: lavorare con un altro artista, ma separati da schermi di vetro. La cosa certa è che tutte le tracce su cui ho lavorato erano davvero interessanti e diverse, roba completamente diversa da tutto ciò per cui sono conosciuto, roba che mi ha portato fuori dalla mia zona di comfort in un territorio completamente nuovo. E ho capito che c’era qualcosa di stranamente familiare nel lavorare in questo modo. All’inizio della mia carriera, alla fine degli anni ’60, ho lavorato come session man. Lavorare con diversi artisti durante il lockdown mi ha ricordato questo. Avevo chiuso il cerchio: ero di nuovo un session man. Ed era ancora uno sballo”.

 

Una carriera ineguagliabile che ha cambiato per sempre il panorama culturale, le collaborazioni di Elton John con Bernie Taupin e altri continuano a plasmare il panorama culturale, a scalare classifiche e a conquistare nuovi fan attraverso le generazioni

 

L’album sarà disponibile  informato digitale, CD e doppio LP.

 

Tracklist

  1. Elton John & Dua Lipa – Cold Heart (PNAU Remix)
  2. Elton John, Young Thug & Nicki Minaj – Always Love You
  3. Surfaces feat. Elton John – Learn To Fly
  4. Elton John & Charlie Puth – After All
  5. Rina Sawayama & Elton John – Chosen Family
  6. Gorillaz feat. Elton John & 6LACK – The Pink Phantom
  7. Elton John & Years & Years – It’s a sin (global reach mix)
  8. Miley Cyrus feat. WATT, Elton John, Yo-Yo Ma, Robert Trujillo & Chad Smith – Nothing Else Matters
  9. Elton John & SG Lewis – Orbit
  10. Elton John & Brandi Carlile – Simple Things
  11. Jimmie Allen & Elton John – Beauty In The Bones
  12. Lil Nas X feat. Elton John – One Of Me
  13. Elton John & Eddie Vedder – E-Ticket
  14. Elton John & Stevie Wonder – Finish Line
  15. Elton John & Stevie Nicks – Stolen Car
  16. Glen Campbell & Elton John – I’m Not Gonna Miss You

 

ELTON JOHN

Elton è uno degli artisti solisti più venduti di tutti i tempi, con più di 300 milioni di dischi in tutto il mondo. Detiene il record del singolo più venduto di tutti i tempi, “Candle in the Wind 1997”, che ha venduto oltre 33 milioni di copie. Nel 2018 Elton è stato nominato come l’artista solista maschile di maggior successo nella storia della classifica Billboard Hot 100.Nel gennaio 2018  Elton ha annunciato il tour ‘Farewell Yellow Brick Road’ alla Gotham Hall di New York. Il tour di tre anni, che comprende 5 continenti e oltre 350 date, è iniziato a settembre 2018 e segna il suo ritiro dai live dopo più di 50 anni di concerti. Dal suo primo tour nel 1970 fino ad oggi, Elton ha tenuto più di 4.000 esibizioni in più di 80 paesi. Il 2019 ha visto anche l’uscita di ‘Rocketman’ e dell’autobiografia bestseller mondiale, ‘ME’.

Continua a leggere

Primo Piano