Collegati con noi

Recensioni

Oggi esce in radio e in digitale “Adesso con chi stai?” di Samaritano feat. Mario Venuti

Pubblicata

il

MILANO – Oggi esce in radio e in digitale  “Adesso con chi stai?” feat. Mario Venuti(distribuito da Artist First), primo brano tratto dal nuovo album “Convergenze” – in uscita nel 2021 – del cantante e musicista siciliano Samaritano: un progetto discografico, in collaborazione con Roberto Mezzatesta (piano, tastiere, synth), Antonio Anastasi (batteria) eFulvio Buccafusco (basso e contrabbasso), in cui Samaritano (voce) rinnova e rigenera in chiave pop-jazz brani che hanno fatto la storia della canzone d’autore italiana, duettando con Mario Venuti, Nino Buonocore, Bungaro, Mariella Nava, Pierdavide Carone, Vittorio De Scalzi dei New Trolls, Gianni Donzelli degli Audio2, Mimmo Cavallo, Lello Analfino dei Tinturia, Rosario Di Bella, Cirrone.

“L’intento è stato quello di rendere un autentico omaggio agli autori di brani storici e di rinnovarne la bellezza intrinseca, conservandone l’essenza racconta l’artista siciliano -. “Gli antichi romani dicevano ‘novare serbando’, ed è in questa antica visione circolare della vita delle cose che nasce il progetto ‘Convergenze’. A convergere, in ognuna delle tracce, sono due voci, due anime, due visioni: quella di chi ha scritto il brano e quella di chi ne ha immaginato una metamorfosi, una contaminazione.

Mario Venuti, autore di “Adesso con chi stai?”, pubblicato nell’album “Mai come ieri” del 1998, è stato il primo a lasciarsi “contaminare”, accettando l’invito dell’artista siciliano: “Il suo commento dopo l’ascolto della demo è stato: “in questa chiave non l’avevo mai pensata” – racconta Samaritano -. Il testo, attraverso frame di gioventù, evoca sensazioni di spensieratezza e libertà. Il recupero nostalgico di qualcosa già trascorso si accompagna, però, ad una rinnovata voglia di libertà, di cura di sè che passa inesorabilmente attraverso lo scardinamento delle sovrastrutture convenzionali connesse all’età adulta.”

L’album, co-prodotto artisticamente e arrangiato da Roberto Mezzatesta, sarà composto da 12 brani, di cui sette cantanti in duo con l’autore originale. Ecco la tracklist completa: Caffè nero bollente (con Mimmo Cavallo), Felicità (con Pierdavide Carone), Rosanna (con Nino Buonocore), 29 settembre (con Gianni Donzelli degli Audio 2), A chi mi sa dare musica (con Lello Analfino Tinturia), Adesso con chi stai? (con Mario Venuti), Solo un gigolò (con Cirrone), Il gioco delle parti (con Mariella Nava), La casa del pazzo (con Rosario Di Bella), Guardastelle (con Bungaro), Lontano Lontano (con Vittorio De Scalzi New Trolls), Guarda che luna (Ruggero Mascellino). Al disco hanno partecipato i musicisti: Orazio Maugeri, sax tenore, sax soprano; Alessandra Fenech, violino; Alessandro Presti, tromba; Emilio Garofalo, chitarra acustica; Ruggiero Mascellino, fisarmonica; Riccardo Botta, viola; Alessandro Bavetta, violino; James Hutchings, violino.

Nato a Palermo il 17 dicembre 1969, Samaritano (pseudonimo di Salvatore Samaritano) è un cantautore, musicista, interprete, architetto e docente di arte. Dopo aver fatto parte del gruppo “Time Out”, con il quale partecipa al San Vito Jazz Festival (1990), riceve gli apprezzamenti di un grande jazzista come Enzo Randisi e intraprende un sodalizio artistico con la cantautrice siciliana Aida Satta Flores, con la quale scrive (a quattro mani) un considerevole numero di canzoni e collabora come corista. Nel 1992 collabora alla scrittura e composizione del primo album della cantautrice palermitana, prodotto, arrangiato e suonato dai Nomadi (“Il profumo dei limoni”, etichetta Nomadi distribuito CGD). Nel 1993 è finalista regionale al Concorso “Sanremo famosi”. Nel 1994 Vince il Concorso “Sanremo Nuovi Talenti”, guadagnando la pubblicazione di un album in rotazione sulle radio nazionali e posto all’attenzione della commissione organizzatrice del quarantacinquesimo Festival di Sanremo. L’etichetta “Sanremo Music and Show” presenta il cantautore alle selezioni in corso per “Sanremo Giovani” nell’ambito delle quali Samaritano sfiora l’approdo al Festival della Canzone Italiana fermandosi solo alle finali. Nel 1996 inizia un sodalizio artistico con Mimmo Cavallo, con il quale collabora come corista. Dal 1997 al 2015, insieme con il chitarrista ed amico Alberto Di Marzo e con l’amico cantante Alessandro Pantano, si esibisce in giro per tutta la Sicilia. Durante gli stessi anni persegue un altro sogno, laureandosi nella Facoltà di Architettura presso l’Università degli Studi di Palermo ed intraprendendo, così, la carriera di architetto. Dal 2015 è architetto CF style, scrive, progetta e pubblica per la rivista “CASAfacile” (Mondadori). Nel 2000 raggiunge un terzo obiettivo abilitandosi all’insegnamento per la scuola secondaria di primo e secondo grado, specializzandosi nel sostegno e grazie al quale ottiene l’immissione in ruolo nel 2010. “Convergenze” è il suo primo album ufficiale, anticipato dall’uscita di un primo singolo (“Adesso con chi stai?” – Samaritano feat. Mario Venuti) prevista l’11 dicembre 2020 distribuito da Artist First.

Continua a leggere

Uscite discografiche

Dark pop ed elementi latini: esce Doors, il primo EP di Kevan

Pubblicata

il

Da

NAPOLI – Si chiama “Doors” il primo EP di Kevan, produttore, discografico e artista italiano. L’ EP contiene 4 brani scritti con l’aiuto di Daniel Baiolla (co-manager dell’etichetta Rotbaum Records) e il produttore Marin Arsene. “Doors” parla di frustrazioni comuni, come la fine di una relazione, la nostalgia, la voglia di denaro e la ricerca di motivazione. L’album vuole ispirare chiunque si riveda nei testi ad essere sempre più appassionati, indipendenti, forti e liberi. Le sonorità del disco spaziano dal dark pop ad elementi latini, accomunati da un concept Soul/R’n’B.
La traccia “Call Me” (when I’m dead) vuole motivare le persone a superare il proprio passato, incoraggiando a non cercare più le persone tossiche che hanno influenzato negativamente la nostra vita. La composizione del pezzo è stata profondamente ispirata dalla musica tradizionale Spagnola e Latina, specialmente dal gruppo Buena Vista Social Club, fondendo il ritmo del flamenco per aggiungere una texture ritmica più complessa, ad elementi Afro-Cuban come il piano e altri strumenti tipici caraibici e suoni elettronici per dare potere all’arrangiamento.
La traccia che da nome all’album “Doors”, parla del fuoco perpetuo di passione che brucia dentro al petto, una dichiarazione dedicata a tutte le persone che provano a vivere di ciò che amano, specialmente durante un periodo storico così duro anche per i più giovani, che spesso si sentono sopraffatti.

Continua a leggere

Singoli

Mesa, Esposito: da venerdì 23 luglio esce in radio “Che Guevara”

Pubblicata

il

MILANO – Da venerdì 23 luglio sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali “CHE GUEVARA”, il nuovo singolo di MESA ed ESPOSITO.

“Che Guevara” è un chiaro riferimento ai pensieri notturni di due artisti che si ritrovano a fare i conti con la propria esistenza, col proprio vissuto. Riflettono sulle loro scelte di vita, chiedendosi se sono giuste o sbagliate. Lo stesso arredamento dello studio diventa protagonista del brano, formando un elenco dettagliato di quadri, riflessioni e domande a noi stessi. Il titolo, “Che Guevara”, rappresenta la forza di affrontare i problemi di tutti i giorni e la voglia di cambiamento, quello personale che dovremmo tutti avere il coraggio di intraprendere.

 

Spiegano i due artisti a proposito del brano: «Ci siamo visti in studio per scrivere assieme e, mentre eravamo lì, lo sguardo si è posato sulla foto del Che appesa al muro. Di colpo i primi versi: “Vorrei il profilo di Che Guevara…”. Un eroe romantico, con barba e capelli lunghi come se fosse una pop star. Un rivoluzionario colmo di coraggio e sicurezza, valori che talvolta ci mancano per affrontare la vita di tutti i giorni. Con la poca fiducia in noi stessi, ci perdiamo dietro alle piccole cose, pensando di evitare i problemi, ma puntualmente, ci ritroviamo ad affrontarli».

 

Biografia

Diego Esposito, toscano per caso, nasce in un sabato d’agosto del 1986, fuori casa sua c’era il mercato. Impara presto a camminare e a scrivere canzoni. Nel 2017 pubblica il suo primo disco, “È più comodo se dormi da me”, per l’etichetta milanese Rusty Records, prodotto da Zibba. Il suo percorso, caratterizzato da numerosi live, ha modellato il suo modo di scrivere e lo ha portato prima, nel 2015, a partecipare alle home visit di X Factor e a diventare finalista al Premio De André, e poi, nel 2016 e 2017, a vincere Area Sanremo. Nel 2016 viene scelto per rappresentare il cantautorato italiano a Pechino per l’ambasciata italiana. Nel 2017 scrive la colonna sonora dello Spettacolo “Something” in scena al Teatro “New Victory” of Broadway di New York e collabora come autore per Warner Chappell. Nel 2018 si esibisce al concertone del “Primo Maggio” di Roma. Il 22 Marzo 2019 esce il suo secondo disco “Biciclette Rubate” che ottiene oltre il milione di streaming sulle piattaforme digitali e lo porta a esibirsi in tour per l’Italia. Attualmente sta registrando un nuovo lavoro in uscita a settembre 2021.

Mattia Mitrugno, in arte MESA, è originario di Mesagne (BR), fin da piccolo coltiva la passione per la musica. Decide di trasferirsi a Milano per fare sul serio e qui, nella capitale meneghina, matura tante esperienze televisive, sino ad arrivare alle trasmissioni Rai Ti lascio una canzone e The voice. Anche se ancora molto giovane realizza importanti traguardi ed esperienze, tra cui la partecipazione al gruppo “Made in italy” e la sua carriera da solista.

Il brano nato dalla collaborazione dei due artisti, “Che Guevara”, esce in radio e su tutte le piattaforme digitali il 23 luglio 2021.

Continua a leggere

Uscite discografiche

Vertigo, nuovo singolo per la cantautrice Francesca Monte

Pubblicata

il

Da

NAPOLI – Vertigo è il nuovo singolo della cantautrice Francesca Monte. Sonorità elettroniche si fondono perfettamente con il testo diretto e crudo della cantautrice salernitana. Nel brano, senza giri di parole, Francesca Monte affronta il tema molto delicato degli attacchi di panico e dell’ansia. La musica crea un vortice e ti trascina in una dimensione instabile, si apre un vuoto apparentemente incolmabile. Solo la consapevolezza ti porta ad affrontare il problema e a non sottovalutarlo.
Il brano è scritto da Francesca Monte e prodotto con la collaborazione per la prima volta del producer scozzese MVMMOTH, insieme a Kevan e Daniel Baiolla, team ormai consolidato già per le precedenti release. Vertigo è disponibile su tutte le piattaforme digitali dal 16 Luglio 2021.

Continua a leggere

Primo Piano