Collegati con noi

Recensioni

“Ieri, oggi e domani”, il locale che difende il sentimento partenopeo

Pubblicata

il

L'attore Lino D'Angiò con lo staff di "Ieri, oggi e domani"

NAPOLI – Inarrestabile guerriero a difesa della tradizione e della moderata modernità a tavola, Pasquale Casillo, patron della Trattoria Pizzeria “Ieri, oggi, domani” di via Nazionale, nel suo noto locale difende il sentimento di un’intera città. Con una particolare predilezione per tutto ciò che rappresenta le bontà e le bellezze di una Napoli immortale e con una grande vocazione per i miti del cinema e dello spettacolo, come quella stessa Sofia Loren che insieme a Mastroianni con la regia di De Sica, diede vita proprio al film che ispira il nome del locale, il patron Casillo raccoglie i sentimenti e i gusti di una terra che anche a tavola diventa passionale e inimitabile. Difendendo la sua napoletanità e puntando sull’esperienza dello chef Antonio Castellano e del pizzaiolo Gianni Ostetrico, patron Pasquale, insieme alla sua famiglia, porta a tavola tra mare, terra e pizze, una serie di bontà legate a doppio filo alle immagini di una terra romantica e popolare. E non sono pochi gli artisti che apprezzano la tavola di “Ieri , oggi, domani”, come il popolare, attore comico, imitatore e cabarettista Lino D’Angiò (nelle foto) che da Casillo si trova davvero a suo agio. Tra le tante delizie, a colpire l’illustre ospite sono, tra gli altri, piatti come la “mozzarella in tempura”, gli “spaghetti alla Nerano” e la celebre “pasta e patate con le scorzette di parmigiano”. Puntando su una grande parata di secondi di terra e di mare, nel ritrovo di Pasquale a fare bella figura sono anche i dolci che concludono il pranzo o la cena in un modo sempre irresistibile. Contando anche su delle selezionate etichette di bianchi e rossi, su una vasta gamma di bollicine e su tante birre artigianali, da “Ieri oggi, domani”, dopo l’avvio di qualche anno fa con le attenzioni di Maurizio Cortese e della “Cortese Way”, per gli amanti della buona tavola, ogni giorno, é sempre un magnifico giorno nuovo.

Continua a leggere

Uscite discografiche

Dark pop ed elementi latini: esce Doors, il primo EP di Kevan

Pubblicata

il

Da

NAPOLI – Si chiama “Doors” il primo EP di Kevan, produttore, discografico e artista italiano. L’ EP contiene 4 brani scritti con l’aiuto di Daniel Baiolla (co-manager dell’etichetta Rotbaum Records) e il produttore Marin Arsene. “Doors” parla di frustrazioni comuni, come la fine di una relazione, la nostalgia, la voglia di denaro e la ricerca di motivazione. L’album vuole ispirare chiunque si riveda nei testi ad essere sempre più appassionati, indipendenti, forti e liberi. Le sonorità del disco spaziano dal dark pop ad elementi latini, accomunati da un concept Soul/R’n’B.
La traccia “Call Me” (when I’m dead) vuole motivare le persone a superare il proprio passato, incoraggiando a non cercare più le persone tossiche che hanno influenzato negativamente la nostra vita. La composizione del pezzo è stata profondamente ispirata dalla musica tradizionale Spagnola e Latina, specialmente dal gruppo Buena Vista Social Club, fondendo il ritmo del flamenco per aggiungere una texture ritmica più complessa, ad elementi Afro-Cuban come il piano e altri strumenti tipici caraibici e suoni elettronici per dare potere all’arrangiamento.
La traccia che da nome all’album “Doors”, parla del fuoco perpetuo di passione che brucia dentro al petto, una dichiarazione dedicata a tutte le persone che provano a vivere di ciò che amano, specialmente durante un periodo storico così duro anche per i più giovani, che spesso si sentono sopraffatti.

Continua a leggere

Singoli

Mesa, Esposito: da venerdì 23 luglio esce in radio “Che Guevara”

Pubblicata

il

MILANO – Da venerdì 23 luglio sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali “CHE GUEVARA”, il nuovo singolo di MESA ed ESPOSITO.

“Che Guevara” è un chiaro riferimento ai pensieri notturni di due artisti che si ritrovano a fare i conti con la propria esistenza, col proprio vissuto. Riflettono sulle loro scelte di vita, chiedendosi se sono giuste o sbagliate. Lo stesso arredamento dello studio diventa protagonista del brano, formando un elenco dettagliato di quadri, riflessioni e domande a noi stessi. Il titolo, “Che Guevara”, rappresenta la forza di affrontare i problemi di tutti i giorni e la voglia di cambiamento, quello personale che dovremmo tutti avere il coraggio di intraprendere.

 

Spiegano i due artisti a proposito del brano: «Ci siamo visti in studio per scrivere assieme e, mentre eravamo lì, lo sguardo si è posato sulla foto del Che appesa al muro. Di colpo i primi versi: “Vorrei il profilo di Che Guevara…”. Un eroe romantico, con barba e capelli lunghi come se fosse una pop star. Un rivoluzionario colmo di coraggio e sicurezza, valori che talvolta ci mancano per affrontare la vita di tutti i giorni. Con la poca fiducia in noi stessi, ci perdiamo dietro alle piccole cose, pensando di evitare i problemi, ma puntualmente, ci ritroviamo ad affrontarli».

 

Biografia

Diego Esposito, toscano per caso, nasce in un sabato d’agosto del 1986, fuori casa sua c’era il mercato. Impara presto a camminare e a scrivere canzoni. Nel 2017 pubblica il suo primo disco, “È più comodo se dormi da me”, per l’etichetta milanese Rusty Records, prodotto da Zibba. Il suo percorso, caratterizzato da numerosi live, ha modellato il suo modo di scrivere e lo ha portato prima, nel 2015, a partecipare alle home visit di X Factor e a diventare finalista al Premio De André, e poi, nel 2016 e 2017, a vincere Area Sanremo. Nel 2016 viene scelto per rappresentare il cantautorato italiano a Pechino per l’ambasciata italiana. Nel 2017 scrive la colonna sonora dello Spettacolo “Something” in scena al Teatro “New Victory” of Broadway di New York e collabora come autore per Warner Chappell. Nel 2018 si esibisce al concertone del “Primo Maggio” di Roma. Il 22 Marzo 2019 esce il suo secondo disco “Biciclette Rubate” che ottiene oltre il milione di streaming sulle piattaforme digitali e lo porta a esibirsi in tour per l’Italia. Attualmente sta registrando un nuovo lavoro in uscita a settembre 2021.

Mattia Mitrugno, in arte MESA, è originario di Mesagne (BR), fin da piccolo coltiva la passione per la musica. Decide di trasferirsi a Milano per fare sul serio e qui, nella capitale meneghina, matura tante esperienze televisive, sino ad arrivare alle trasmissioni Rai Ti lascio una canzone e The voice. Anche se ancora molto giovane realizza importanti traguardi ed esperienze, tra cui la partecipazione al gruppo “Made in italy” e la sua carriera da solista.

Il brano nato dalla collaborazione dei due artisti, “Che Guevara”, esce in radio e su tutte le piattaforme digitali il 23 luglio 2021.

Continua a leggere

Uscite discografiche

Vertigo, nuovo singolo per la cantautrice Francesca Monte

Pubblicata

il

Da

NAPOLI – Vertigo è il nuovo singolo della cantautrice Francesca Monte. Sonorità elettroniche si fondono perfettamente con il testo diretto e crudo della cantautrice salernitana. Nel brano, senza giri di parole, Francesca Monte affronta il tema molto delicato degli attacchi di panico e dell’ansia. La musica crea un vortice e ti trascina in una dimensione instabile, si apre un vuoto apparentemente incolmabile. Solo la consapevolezza ti porta ad affrontare il problema e a non sottovalutarlo.
Il brano è scritto da Francesca Monte e prodotto con la collaborazione per la prima volta del producer scozzese MVMMOTH, insieme a Kevan e Daniel Baiolla, team ormai consolidato già per le precedenti release. Vertigo è disponibile su tutte le piattaforme digitali dal 16 Luglio 2021.

Continua a leggere

Primo Piano