Collegati con noi

Ultimora

Prosegue “Il RIiff di Marco Mengoni”: protagonista l’astronauta Nespoli

Pubblicata

il

MILANO – Inaugurato da un’inedita chiacchierata con Beppe Sala, poi proseguito, puntata dopo puntata, con ospiti appartenenti a mondi diversi, da Alessandro Cattelan a Neri Marcoré, da Sofia Viscardi a Imen Jane e ancora Antonio Dikele Distefano, fino a Vincenzo Mollica, torna oggi IL RIFF DI MARCO MENGONI: nuovi inaspettati incontri disponibili, a cadenza quindicinale, sulle principali piattaforme di streaming e podcast.

In questa ottava puntata il riff “supera i confini terrestri” con un ospite che nello spazio ci è stato veramente “per 313 giorni, 2 ore e 36 minuti”: Paolo Nespoli, astronauta “con il grande talento di saper raccontare ciò che ha vissuto con passione e semplicità, tanto da riuscire a portare nello spazio con sé chiunque lo ascolti.”

Con AstroPaolo, Mengoni si immerge in una chiacchierata tra scienza e fantascienza, senza dimenticare la componente umana e artistica, sempre molto presenti in tutte le esperienze dell’astronauta.

Dai sogni di bambino al lungo percorso di formazione per poter andare nello spazio, dalle riflessioni su questo periodo di isolamento forzato al racconto della giornata-tipo sulla navicella spaziale, un dialogo sincero che permette a Marco di toccare temi curiosi, come l’esistenza degli extraterrestri, che porta però ad una riflessione profonda sull’essere umano: “Io sarei curioso di vedere un extraterrestre, gli farei tante domande, vorrei capire. Sulla Terra noi abbiamo la tendenza ad essere padroni del nostro orticello, di controllarlo, metterci i confini e non farci entrare nessuno, poi estendiamo i confini dell’orticello al paese, alla regione, e poi alla nazione, ma prima o poi ci dobbiamo fermare. Pensiamo che quando hai il controllo della tua zona tutto vada bene. Quando però esci e vai nello spazio ti rendi conto che questa è una cosa un po’ effimera, non ci sono nazioni diverse e separate, siamo tutti sullo stesso pianeta, sulla stessa roccia in viaggio nell’universo. E se è vero che non abbiamo mai incontrato altre forme di vita esterne, è anche vero che di questo universo conosciamo niente, solo la Terra e la Luna, che sono un granello di sabbia e nel resto dell’universo ci sono tanti granelli di sabbia quanti ce ne sono in tutte le spiagge del mondo. Sono convinto che da qualche parte dell’universo ci siano forme di vita, non so se siano più avanzate di noi o meno, più aggressivi o non aggressivi, io spero non abbiano fatto il nostro stesso errore di voler controllare il giardinetto e non volere gli altri visti come nemici.”

Non mancano inoltre aneddoti divertenti e curiosità sulla vita quotidiana in missione: dal “pigiama spaziale” al tapis roulant senza forza di gravità, fino ad una serie di “domande a bruciapelo” che mettono Nespoli davanti a scelte a volte divertenti a volte più profonde e grazie a cui l’ospite si racconta sui temi più disparati.

Tutto per arrivare alla domanda che chiude ogni puntata e che dà il titolo al podcast, ovvero quale sia l’elemento ricorrente nella vita di Nespoli che, esattamente come il riff, ritorna continuamente e diventa il segno distintivo nella nostra esistenza così come in una canzone. L’astronauta svela a Marco Mengoni che la costante che ha caratterizzato tutto il suo percorso, il suo riff appunto, è la passione: “Ci sono stati momenti della mia vita in cui ho dato molta più importanza a quello che stavo facendo, a concentrarmi sulle cose che mi servivano professionalmente, a cercare di cambiare perché vedevo che gli altri avevano successo e io no. Invece ho scoperto che devo essere me stesso e devo seguire le mie passioni: solo così sono vero, solo così arrivo dove voglio arrivare.”

Continua a leggere

Concerti

Måneskin special guest al concerto dei Rolling Stones a Las Vegas

Pubblicata

il

I Måneskin all’iconico Tonight Show con Jimmy Fallon

MILANO – I Måneskin saranno special guest dei Rolling Stones nel loro show di sabato 6 novembre al Allegiant Stadium di Las Vegas (Nevada). Un’ulteriore consacrazione della band, annunciata durante la partecipazione all’iconico Tonight Show con Jimmy Fallon, che ha segnato il loro debutto televisivo americano.Con oltre 3,4 miliardi di streaming su tutte le piattaforme digitali e più di 38 milioni di ascoltatori mensili su Spotify, Victoria, Damiano, Thomas e Ethan si esibiranno al fianco di uno dei gruppi più importanti della storia della musica.

Continua a leggere

Album

Elton John: da oggi l’album “The Lockdown Sessions”

Pubblicata

il

foto di Gregg Kemp

LONDRA – Esce oggi  “The Lockdown Sessions”, l’album di Elton John che raccoglie le canzoni registrate a distanza, negli ultimi 18 mesi, in collaborazione con vari artisti del panorama musicale mondiale.

 

Nel marzo 2020, dopo la sospensione del Farewell Yellow Brick Road Tour a causa della pandemia,  Elton ha iniziato a lavorare a diversi progetti con artisti che aveva conosciuto durante il suo show “Rocket Hour” su Apple Music. Così è nato uno dei dischi più audaci e interessanti di Elton John, intitolato ‘The Lockdown Sessions’. Elton è tornato alle sue radici di session man con dei risultati magnifici.

 

Anticipato dal singolo ‘Cold Heart (PNAU Remix)’con Dua Lipa, l’album è un inebriante viaggio musicale attraverso generi diversi, diretto con raffinata abilità da uno dei più grandi della musica del nostro tempo. “The Lockdown Sessions” è molto più di un semplice album di collaborazioni, è una raccolta di 16 tracce con 10 brani inediti che celebra il desiderio di unione e vede Elton collaborare con una serie ineguagliabile di artisti che soltanto lui poteva mettere insieme. Più di 20 artisti che abbracciano una gamma incredibilmente vasta di generi, generazioni, culture, continenti e altro ancora, ognuno dei quali contribuisce con uno stile unico all’album. Inoltre In “The Lockdown Sessions” Elton collabora, in cinque brani, con il produttore Andrew Watt, già vincitore di un GRAMMY.

 

Elton ha dichiarato: “L’ultima cosa che mi aspettavo di fare durante l’isolamento era fare un album. Ma, mano a mano che la pandemia andava avanti, continuavano a spuntare progetti una tantum. Alcune delle sessioni di registrazione dovevano essere fatte a distanza, via Zoom, cosa che ovviamente non avevo mai fatto prima. Alcune sessioni sono state registrate con regole di sicurezza molto severe: lavorare con un altro artista, ma separati da schermi di vetro. La cosa certa è che tutte le tracce su cui ho lavorato erano davvero interessanti e diverse, roba completamente diversa da tutto ciò per cui sono conosciuto, roba che mi ha portato fuori dalla mia zona di comfort in un territorio completamente nuovo. E ho capito che c’era qualcosa di stranamente familiare nel lavorare in questo modo. All’inizio della mia carriera, alla fine degli anni ’60, ho lavorato come session man. Lavorare con diversi artisti durante il lockdown mi ha ricordato questo. Avevo chiuso il cerchio: ero di nuovo un session man. Ed era ancora uno sballo”.

 

Una carriera ineguagliabile che ha cambiato per sempre il panorama culturale, le collaborazioni di Elton John con Bernie Taupin e altri continuano a plasmare il panorama culturale, a scalare classifiche e a conquistare nuovi fan attraverso le generazioni

 

L’album sarà disponibile  informato digitale, CD e doppio LP.

 

Tracklist

  1. Elton John & Dua Lipa – Cold Heart (PNAU Remix)
  2. Elton John, Young Thug & Nicki Minaj – Always Love You
  3. Surfaces feat. Elton John – Learn To Fly
  4. Elton John & Charlie Puth – After All
  5. Rina Sawayama & Elton John – Chosen Family
  6. Gorillaz feat. Elton John & 6LACK – The Pink Phantom
  7. Elton John & Years & Years – It’s a sin (global reach mix)
  8. Miley Cyrus feat. WATT, Elton John, Yo-Yo Ma, Robert Trujillo & Chad Smith – Nothing Else Matters
  9. Elton John & SG Lewis – Orbit
  10. Elton John & Brandi Carlile – Simple Things
  11. Jimmie Allen & Elton John – Beauty In The Bones
  12. Lil Nas X feat. Elton John – One Of Me
  13. Elton John & Eddie Vedder – E-Ticket
  14. Elton John & Stevie Wonder – Finish Line
  15. Elton John & Stevie Nicks – Stolen Car
  16. Glen Campbell & Elton John – I’m Not Gonna Miss You

 

ELTON JOHN

Elton è uno degli artisti solisti più venduti di tutti i tempi, con più di 300 milioni di dischi in tutto il mondo. Detiene il record del singolo più venduto di tutti i tempi, “Candle in the Wind 1997”, che ha venduto oltre 33 milioni di copie. Nel 2018 Elton è stato nominato come l’artista solista maschile di maggior successo nella storia della classifica Billboard Hot 100.Nel gennaio 2018  Elton ha annunciato il tour ‘Farewell Yellow Brick Road’ alla Gotham Hall di New York. Il tour di tre anni, che comprende 5 continenti e oltre 350 date, è iniziato a settembre 2018 e segna il suo ritiro dai live dopo più di 50 anni di concerti. Dal suo primo tour nel 1970 fino ad oggi, Elton ha tenuto più di 4.000 esibizioni in più di 80 paesi. Il 2019 ha visto anche l’uscita di ‘Rocketman’ e dell’autobiografia bestseller mondiale, ‘ME’.

Continua a leggere

Album

Ultimo: oggi esce il nuovo album “Solo”

Pubblicata

il

MILANO – L’attesa è finita: il nuovo progetto discografico di Ultimo, “SOLO”, è disponibile su tutte le piattaforme digitali e in formato fisico da venerdì 22 ottobre 2021.

“SOLO” segna il ritorno di Ultimo a due anni e mezzo dall’album precedente, durante i quali il cantautore ha collezionato 44 dischi di platino, 17 dischi d’oro ed il primato di artista italiano più giovane di sempre ad esibirsi in uno stadio (“La favola”, Stadio Olimpico, 4 luglio 2019).

Si tratta di un album introspettivo, che mette al centro l’essere umano e tutte le sue fragilità. Il tratto stilistico inconfondibile dell’autore torna prepotente nei testi, nei quali si mette a nudo, descrivendo le emozioni provate in questi due anni di silenzio e lontananza dal proprio pubblico.

Il progetto discografico, formato da 17 tracce, è stato interamente scritto e composto da Niccolò Moriconi, che si è occupato anche della produzione musicale del brano “2:43 am”.

“SOLO” è il primo album dell’artista autoprodotto dalla sua etichetta Ultimo Records, disponibile su tutte le piattaforme digitali (anche in Audio Spaziale con Dolby Atmos su Apple Music) e acquistabile nel formato fisico come CD e doppio LP bianco (anche in edizione limitata autografata in esclusiva su Amazon), di cui il CD è già esaurito, oltre alle speciali versioni box doppio LP Deluxe e box CD Deluxe, contenenti anche 17 tavole illustrate. Le tavole, realizzate da Luca Arancio e ideate da Ultimo stesso, si rifanno ai 17 brani del disco e ne fotografano il significato.

L’uscita del disco è stata anticipata il 15 ottobre dal singolo “Niente”. Nell’album sono presenti anche le canzoni che, nel corso degli ultimi due anni, hanno gettato le basi per l’inizio di questo nuovo viaggio musicale: “Tutto questo sei tu” (doppio disco di platino), “22 settembre” (doppio disco di platino), “7+3” (disco d’oro) e “Buongiorno vita” (disco di platino). Nell’album è presente anche l’inedita “Supereroi”, brano che sarà la colonna sonora del nuovo omonimo film di Paolo Genovese, distribuito da Medusa Film, la cui uscita nelle sale è prevista il prossimo Natale.

L’ascesa professionale di Ultimo è costellata da numerosi record: nel 2019 “Colpa delle favole” è l’album più venduto dell’anno e Ultimo l’artista più ascoltato in Italia su Spotify e Apple Music. Sempre nel 2019, tutti e tre i suoi album sono presenti contemporaneamente nella Top10 della Top of the Music FIMI/Gfk, risultato mai raggiunto prima in Italia da alcun artista. Ad oggi, Ultimo ha già venduto oltre 2.000.000 di dischi, raggiungendo oltre un miliardo di stream su Spotify e, con il tour previsto per il 2022, sarà l’artista più giovane di sempre a intraprendere una tournée negli stadi.

Dal 2019 è Goodwill Ambassador UNICEF e supporta i progetti di lotta alla malnutrizione e a sostegno di vaccinazioni, impianti idrici e servizi igienico sanitari in Mali, dove nel 2020 è stato per la sua prima missione sul campo.

Continua a leggere

Primo Piano