Collegati con noi

Sanremo 2021

“I Diritti Sono Uno Spettacolo”: La Campagna Esordisce Sul Palco Dell’Ariston

Pubblicata

il

SANREMO – Gli artisti in gara e i loro ospiti, nella serata di oggi 4 marzo, portano sul palco i simboli della campagna che vuole tenere alta l’attenzione su uno dei settori più penalizzati dagli effetti della pandemia.

Lo spettacolo dal vivo è un settore che da tempo necessita di una riforma strutturale e di un cambio di percezione volto a riconoscerne il valore culturale, produttivo – in termini economici e occupazionali – e sociale – come elemento di aggregazione di città, province e periferie.

La pandemia è stata e continua a essere per il settore culturale un acceleratore di consapevolezza: senza un intervento definitivo e il più possibile unitario, le conseguenze di questa crisi saranno drammatiche e avranno ricadute insostenibili sulla vita dei lavoratori, sulla salute dell’intero settore e sul PIL del nostro paese.

In questi lunghi mesi caratterizzati dallo stop forzato delle attività culturali abbiamo preso atto che teatri, cinema, live club e spazi culturali, nonostante si siano dimostrati luoghi sicuri, sono costantemente considerati attività produttive sacrificabili. Avvertiamo sempre più forte quanto questo settore abbia bisogno di essere compreso e considerato dalle istituzioni per poter ottenere un riconoscimento economico e sociale.

È passato un anno. Non c’è più tempo.

La necessità di questa ulteriore campagna sta non solo nei numeri – che dipingono una situazione drammatica per i lavoratori, le aziende e le realtà da cui è composto il settore – ma anche nella preoccupante mancanza, nel corso dell’ultimo anno, di un metodo meno randomico di programmazione dei ristori e gestione delle risorse dedicate. A poco più di un anno dall’inizio del fermo non ci sono ancora ammortizzatori congrui per i lavoratori e le realtà del settore; i lavoratori subiscono ancora gli effetti di imperdonabili lungaggini nella ricezione degli indennizzi a causa dei ritardi da parte dell’INPS. Quello che ci si aspetta nelle prossime settimane è che il ministero si impegni a stabilire un meccanismo di ristori ponderati su fatturati e costi di struttura, incrociando i dati che ormai dopo un anno dovrebbe aver acquisito; che i ristori vengano distribuiti equamente tra le parti in causa affinché non siano più istituiti fondi di pari stanziamento che in un caso sono da dividere tra pochi e nell’altro sono da dividere tra innumerevoli soggetti.

Il nostro lavoro si basa sul metodo e sulla pianificazione ed è il momento per lo Stato di rispondere al settore con lo stesso rigore: organizzazione del cambiamento ossia individuazione dei temi specifici e calendarizzazione degli argomenti affinché la riforma di settore sia avviata definitivamente; creazione di un’agenda pubblica degli argomenti trattati e individuazione delle scadenze; adeguamenti dei protocolli agli spazi che – per la varietà di cui è composto il settore e per la particolarità delle specifiche messe in scena – non sono tutti uguali, non possono essere accorpati e necessitano di linee guida differenti; accompagnamento alla ripartenza per chi apre pur di creare lavoro, regole chiare sul ristoro del mancato incasso e dei maggiori costi sostenuti per rispettare i protocolli sanitari.

L’Unione Europea ha già dato raccomandazioni e indirizzi sulla necessità e l’urgenza di dotarsi di uno Statuto Sociale degli Artisti. Sono state depositate in Parlamento proposte di legge sullo Statuto dei Lavoratori alle quali hanno collaborato molti operatori del settore ponendo al centro la discontinuità, caratteristica principale del nostro lavoro.

Ché i tavoli di lavoro già istituiti partano da queste proposte per dare delle risposte strutturali che risolvano l’emergenza e – attraverso la riforma – offrano una prospettiva certa al settore.
Non c’è più tempo!

Sanremo 2021

Le Distanze e i Nolo sono le band vincitrici del Sanremo Rock & Trend Festival!

Pubblicata

il

Da

Durante la serata della Finalissima condotta da Gigio D’Ambrosio, Laura Ghislandi e Mercedes Hengher lo scorso 11 settembre a Sanremo, la Giuria ha decretato i vincitori della 34esima edizione di Sanremo Rock & Trend Festival: la band milanese Nolo per il Festival Sanremo Rock, e il gruppo genovese Le Distanze per il Festival Sanremo Trend.

Sanremo Rock & Trend Festival si rivolge ad artisti, duo o gruppi italiani emergenti della scena rock, indie, alternative, pop rock senza trascurare gli altri generi musicali. Fin da quando è nato, negli anni Ottanta, Sanremo Rock è un punto di riferimento per tantissimi giovani che aspirano a far conoscere la propria musica e ad intraprendere una carriera rock.

Si ringraziano (in ordine alfabetico):  AMERICAN EXPRESS – ARISTON Sanremo – ASSOMUSICA – AVI Associazione Vinile Italiana – EVOLUTION S.r.l  – F.I.P.I. ITALIA – IL RE DEL CHICCO – MAMELY – NUOVO IMAIE –– PMI- Produttori Musicali Indipendenti – VINILIFICIO – VIVATICKET S.p.a.

  

SANREMO ROCK
Sito Ufficiale | Facebook | Instagram 


NOVE EVENTI SRL
Sito Ufficiale | Facebook


Uff. Stampa Regionale ed Istituzionale
Simona De Melas:
simonademelas@gmail.com

RED&BLUE MUSIC RELATIONS
www.redblue.it – info@redblue.it

Fb: RedBlueMusic 

Ig: redblue_musicrelations 

Tw: RedBlue_Music

Continua a leggere

Sanremo 2021

Iniziano le fasi finali nazionali e la finalissima del Sanremo Rock & Trend Festival!

Pubblicata

il

Da

Sanremo Rock & Trend Festival si rivolge ad artisti, duo o gruppi italiani emergenti della scena rock, indie, alternative, pop rock senza trascurare gli altri generi musicali. Fin da quando è nato, negli anni Ottanta, Sanremo Rock è un punto di riferimento per tantissimi giovani che aspirano a far conoscere la propria musica e ad intraprendere una carriera rock.

Grazie a Sanremo Rock, infatti, gli artisti emergenti hanno l’occasione di firmare il loro primo contratto discografico, registrare videoclip professionali, ottenere date live fra cui open act per artisti nazionali e internazionali, aprire un proprio canale Vydo, fare promozione radio e tv.

Quest’anno le Finali Nazionali della 34esima edizione del Festival si terranno a Sanremo presso il Teatro Ariston dal 6 al 10 Settembre 2021. Questa fase del Festival, presentata da Giuseppe Tarantino, è riservata ai Concorrenti che hanno superato la Finale Ragionale. I Finalisti Nazionali si scontreranno attraverso una esibizione live davanti alla Giuria, scelta insindacabilmente da NE e la cui decisione è inappellabile, che decreterà i Concorrenti della Finalissima (10 per il Festival Rock e 10 per il Festival Trend) che si terrà al Teatro Ariston l’11 Settembre 2021 e vedrà la conduzione di Gigio D’Ambrosio, Laura Ghislandi e Mercedes Hengher.

Durante la Finalissima, la Giuria decreterà i Vincitori del 34° Festival in ciascuno dei due Festival, ovvero Festival Rock e Festival Trend.

In parallelo, si svolgerà dall’8 al 10 settembre Sanremo Live in the city, una grande rassegna musicale organizzata da Nove Eventi in collaborazione con il Comune di Sanremo che avrà luogo dalle 17:00 alle 23:00 in Piazza Borea D’Olmo e vedrà le esibizioni di band emergenti provenienti da tutta Italia e dall’estero. A condurre la tre giorni di Sanremo Live in the city ci saranno due giovani volti noti del panorama Sanremese: Claudia Paglialunga e Simone Priolo.

Si ringraziano (in ordine alfabetico):  AMERICAN EXPRESS – ARISTON Sanremo – ASSOMUSICA – AVI Associazione Vinile Italiana – EVOLUTION S.r.l  – F.I.P.I. ITALIA – IL RE DEL CHICCO – MAMELY – NUOVO IMAIE –– PMI- Produttori Musicali Indipendenti – VINILIFICIO – VIVATICKET S.p.a.

  

SANREMO ROCK
Sito Ufficiale | Facebook | Instagram 


NOVE EVENTI SRL
Sito Ufficiale | Facebook


Uff. Stampa Regionale ed Istituzionale
Simona De Melas:
simonademelas@gmail.com

RED&BLUE MUSIC RELATIONS
www.redblue.it – info@redblue.it

Fb: RedBlueMusic 

Ig: redblue_musicrelations 

Tw: RedBlue_Music

Continua a leggere

Primo Piano

Sanremo 2021: i Maneskin Con “Zitti e buoni” Vincono la 71° edizione del Festival di Sanremo

Pubblicata

il

Da

SANREMO – I Måneskin – con “Zitti e buoni”  vincono la 71° edizione del festival della Canzone Italiana di Sanremo.
Willie Peyote con “Mai dire mai (La locura)” vince il Premio della Critica “Mia Martini”.
A Colapesce Dimartino con “Musica leggerissima” il premio della Sala Stampa Radio, Tv e Web “Lucio Dalla”.  A Madame con “Voce” il premio Miglior testo “Sergio Bardotti”. Ermal Meta , per il brano “Un milione di cose da dirti” va il premio Miglior composizione musicale “Giancarlo Bigazzi”. Questa la calssifica finale del festival: Måneskin; Francesca Michielin e Fedez; Ermal Meta; Colapesce e Dimartino; Irama; Willie Peyote; Annalisa; Madame; Orietta Berti; Arisa; La Rappresentante di Lista; Extraliscio feat Davide Toffolo; Lo Stato Sociale; Glicine; Malika Ayane; Fulminacci; Max Gazzè; Fasma; Gaia; Coma Cose; Ghemon; Francesco Renga; Gio Evan; Bugo; Aiello; Random.

Continua a leggere

Primo Piano