Collegati con noi

Primo Piano

I Maneskin vincono l’Eurovision Song Contest 2021

Pubblicata

il

ROTTERDAM, Paesi Bassi – Dopo aver vinto il Festival di Sanremo i Maneskin si ripetono e trionfano anche all’Eurovision Song Contest 2021 con il brano “Zitti e buoni”. Una vittoria all’ultimo respiro ottenuta grazie al televoto, che ha ribaltato la classifica delle giuria di qualità, che vedeva in testa la Svizzera seguita dalla Francia e solo quinto il gruppo italiano, dietro addirittura Malta.  I Maneskin sono stati in assoluto i più votati (318 punti, unici a superare quota trecento) e alla fine hanno respinto l’ultimo assalto dello svizzero Gjon’s Tears. Per il quartetto il trionfo completo considerando che prima della serata aveva già ricevuto il premio per il miglior testo. I Maneskin riportano l’Italia sul tetto d’Europa dopo 31 anni: sono i terzi artisti italiani a vincere la competizione europea dopo Gigliola Cinquetti nel 1964 e Toto Cutugno nel 1990. Unica nota “stonata” della serata la diretta su Raiuno condotta da Gabriele Corsi e da Cristiano Malgioglio che sono sembrati decisamente fuori contesto e più un disturbo allo spettacolo che un valore aggiunto. Per non parlare del siparietto finale e del mancato collegamento con i Maneskin. Sarebbe stato sufficiente un traduttore così come normalmente Sky fa con la notte degli Oscar e poi eventuali commenti in studio nelle pause. Invece molte volte i due si sovrapponevano inutilmente allo spettacolo dell’Ahoy Arena di Rotterdam.

 

Continua a leggere

Danza

Danza in lutto: è morta Carla Fracci

Pubblicata

il

MILANO – Nessuno come lei, una delle ballerine più famose al mondo. Carla Fracci ci ha lasciati oggi all’età di 84 anni per un male incurabile con il quale da tempo lottava, nel massimo riserbo. E’ morta nella sua Milano.  racci nasce a Milano nel 1936, ma trascorre la sua infanzia in provincia. “Sono nata poco prima della guerra, poi fummo sfollati a Gazzolo degli Ippoliti, in provincia di Mantova, quindi a Cremona. Papà lo credevamo disperso in Russia. Io giocavo con le oche, ci si scaldava nella stalla. Non sapevo cosa fosse un giocattolo, al massimo la nonna mi cuciva bamboline di pezza”, diceva parlando delle difficoltà della sua famiglia. La giovane Fracci sognava di fare la parrucchiera “anche quando, dopo la guerra, ci trasferimmo in una casa popolare a Milano, quattro persone in due stanze”, ma ad aspettarla c’era la danza. Una passione, quella del ballo, che nacque nel 1946 quasi per caso: “Da piccola mi piaceva muovermi. Ero un’attrazione tra i grandi che la domenica ballavano il liscio al laghetto Redecesio, nel dopolavoro dell’azienda tranviaria. Così i miei mi portarono all’esame di ammissione per la scuola di ballo della Scala”. Inizialmente la piccola Carla non amava il teatro e lo considerava una “prigione”, mentre la danza classica, per lei che era abituata al tango e al valzer, era una “costrizione”. All’età di 12 anni, però, l’atteggiamento della Fracci per la danza cambia di colpo quando fa la comparsa nel balletto La Bella Addormentata e vede danzare Margot Fonteyn. “Questo episodio è stato il sole, la luce che mi è apparsa. In quell’istante ho capito anche l’importanza di studiare e impegnarmi con sacrificio, per arrivare al livello di Dame Margot Fonteyn”, rivelerà parecchi anni dopo nel corso di un’intervista.

Continua a leggere

Primo Piano

E’ morto Franco Battiato: mondo della musica in lutto

Pubblicata

il

CATANIA – Lutto nel mondo della musica per la morte del Maestro Franco Battiato, all’anagrafe Francesco Battiato: cantautore, compositore, musicista, regista e pittore italiano. Nato il 23 marzo 1945 a Riposto, allora Jonia, in provincia di Catania. A lanciare il primo tweet della triste notizia è stato Antonio Spadaro, attuale direttore della rivista La Civiltà Cattolica. “E guarirai da tutte le malattie Perché sei un essere speciale Ed io, avrò cura di te. Ciao, Franco Battiato“. Dal rock progressivo e all’avanguardia alla musica leggera, approfondendo anche la canzone d’autore. E ancora la musica etnica, quella elettronica e l’opera lirica. Tanti gli stili che hanno caratterizzato la “vita musicale” di Battiato. Ma non solo musica, Franco si è cimentato anche nella pittura e nel cinema. Non è un caso se è stato uno tra gli artisti con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco, con tre Targhe e un Premio Tenco.

 

Continua a leggere

Primo Piano

Giulia Stabile vince la 20° edizione di “Amici” di Maria De Filippi

Pubblicata

il

ROMA – Ha vinto la ballerina Giulia Stabile  la 20esima edizione del talent “Amici” di Maria De Filippi. Giulia è riuscita ad avere la meglio sul cantante Sangiovanni, con il quale è, tra l’altro,  legata anche sentimentalmente, e ricevendo l’ambita coppa non ha saputo trattenere la famosa risata che ha caratterizzato tutto il suo percorso all’interno della scuola.Giulia nella prima parte della finalissima ha vinto il testa a testa con Alessandro nella categoria della danza, per poi competere per il premio dal valore di 150mila euro con Sangiovanni, inizialmente vincitore del confronto con Aka7even e Deddy. Il cantante ha potuto per così dire accontentarsi con altri prestigiosi riconoscimenti, come il premio SIAE, il premio della critica Tim e il premio delle radio per il suo singolo “Malibù“. Insomma un buon risultato per entrambi.

Continua a leggere

Primo Piano