Collegati con noi

Concerti

Pomigliano Jazz: al via la terza parte del festival con i live streaming di Jazz in Campania

Pubblicata

il

Franco Piccinno a Pomigliano Jazz foto Pino Miraglia

NAPOLI – Pomigliano Jazz presenta un nuovo format di quattro concerti in diretta streaming dal 27 al 30 dicembre 2020. Anche in un periodo difficile condizionato dall’emergenza sanitaria, il festival ideato e diretto da Onofrio Piccolo non rinuncia alla sua vocazione: dopo aver proposto nei mesi scorsi incontri, performance artistiche, concerti in streaming e dallo scorso settembre la XXV edizione del festival, con esibizioni live (in presenza e online), ritorna adesso con il format “Jazz in Campania”. Programmato e finanziato dalla Regione Campania e dal MiBACT, organizzato dalla Fondazione Pomigliano Jazz con Scabec, in partenariato con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e il Comune di Pomigliano d’Arco, il festival celebra i suoi primi 25 anni con la terza parte della sua programmazione e un nuovo spazio dedicato al jazz e ai musicisti del territorio.

Quattro appuntamenti ad accesso gratuito con esibizioni live e interviste ai jazzisti campani, in programma a partire da domenica 27 dicembre alle 18.30 sul portale Cultura Campania e sulle pagine Facebook di Pomigliano Jazz, Ente Parco Nazionale del Vesuvio, Comune di Pomigliano d’Arco, Jazz Italian Platform e Itinera. Ad inaugurare Jazz in Campania, un piano solo di Franco Piccinno, musicista originario di Pomigliano d’Arco che divide la sua attività tra Parigi e Napoli, prodotto da Itinera etichetta nata 15 anni dall’esperienza del festival. Lunedì 28 dicembre toccherà a una curiosa quanto intrigante formazione che vede il trombone di Alessandro Tedesco dialogare con il basso di Davide Costagliola grazie all’ausilio di loop ed elettronica. Andrea Rea accompagnato dal contrabbasso di Daniele Sorrentino si esibiranno, invece, il 29 dicembre. A chiudere la rassegna, mercoledì 30 dicembre, sarà il duo composto dal pianista Francesco D’Errico e dal contrabbassista Marco de Tilla. Tutti i concerti – registrati presso la scuola Spazio Musica di Pomigliano d’Arco – saranno preceduti da interviste ai protagonisti a cura di Carlo Pecoraro e realizzate da Giovanni Maria Pacchiano.

«L’idea di svolgere una sessione del Pomigliano jazz in streaming e riprenderla, in occasione delle festività natalizie, rappresenta la chiara dimostrazione, da parte degli organizzatori, di voler lanciare un segnale, non solo di musica, ma anche di speranza, in questo momento così delicato per tutti» sottolinea il sindaco di Pomigliano d’Arco, Gianluca Del Mastro. «La musica e, più in generale, la cultura, non si fermano di fronte alle avversità e i quattro concerti a cui potremo assistere in remoto, in questi giorni, ne costituiscono una chiara dimostrazione. L’Amministrazione comunale vuole rinsaldare il legame con la Fondazione Pomigliano jazz e, ne sono convinto, il 2021 rappresenterà un’occasione di forte rilancio per l’impegno congiunto a favore della musica e dello sviluppo territoriale».

Per il presidente dell’Ente Parco Nazionale del Vesuvio, Agostino Casillo: «nonostante tutte le difficoltà del momento si consolida la nostra partnership con Pomigliano Jazz, collaborando e partecipando ad iniziative che hanno visto in questo 2020 diverse esibizioni di artisti internazionali nella suggestiva cornice del Parco del Vesuvio. Possiamo dire con orgoglio che insieme a Pomigliano Jazz abbiamo precorso i tempi anticipando con gli eventi in streaming del festival, quello che hanno poi fatto tante altre istituzioni. E rispettando le norme anti-contagio non abbiamo interrotto gli eventi di Pomigliano Jazz sul Vesuvio. Siamo ben lieti, dunque, di salutare quest’anno con altri quattro concerti, con l’augurio di ritornare quanto prima in presenza ad ascoltare musica al tramonto sul cratere del Vesuvio».

Jazz in Campania ritornerà nel corso del prossimo anno con un format rinnovato che riprende anche le precedenti esperienze radiofoniche, con nuovi contenuti.

Continua a leggere

Artisti in tour

Niccolò Fabi in concerto al Belvedere di San Leucio

Pubblicata

il

Niccolò Fabi torna in tour questa estate. Lunedì 26 luglio 2021 il cantautore romano si esibirà nel suggestivo scenario del Real Belvedere di San Leucio (Caserta), nell’ambito della rassegna “Estate da Belvedere”. Suoi compagni di viaggio nell’unica tappa in Campania del suo atteso tour prodotto da Magellano Concerti e Ovest saranno Roberto AngeliniPier CorteseAlberto BiancoDaniele “mf coffee” Rossi e Filippo Cornaglia. I biglietti per assistere al concerto del 26 luglio a Caserta, organizzato da Veragency e FastForward Live, sono in vendita sui circuiti Go2 e TicketOne al costo di € 48,00 per il primo settore, € 40,50 per secondo settore e € 34,50 per il terzo settore. Lo spettacolo si terrà in piena sicurezza e nel rispetto della normativa anti-Covid vigente.

Sarà un’occasione per poter rivivere qualcosa che è mancato profondamente in questo ultimo anno. Quello che avviene solo quando musicisti e pubblico fisicamente insieme vivono la gioia di un concerto, creando quella magia capace di sollevare anche solo per due ore i pesi della vita quotidiana.

«Mai come quest’anno è stato difficile organizzare un calendario di concerti. Agenzie e promoter si stanno destreggiando in un settore in grande crisi tra attese di decreti, protocolli sanitari, riduzioni di capienze, coprifuochi e molto altro. Intanto però ci siamo e ripartiamo da qui. Mi rendo conto dei disagi e mi affido alla elasticità e alla comprensione. Vi assicuro che si stanno facendo tutti gli sforzi possibili per risolvere i problemi e per fornire in tempi rapidi tutte le info che mancano. Il dato fondamentale è che questa estate si suonerà. Ancora poche settimane fa molti non ci credevano. Il resto lo risolveremo. Appoggiamoci intanto a questa bella prospettiva. Ci vediamo presto».

Dopo 20 anni di carriera Niccolò Fabi è oggi considerato uno dei più importanti cantautori italiani. 9 dischi di inediti, 2 raccolte ufficiali, 1 progetto sperimentale come produttore, 1 disco di inediti con la super band FabiSilvestriGazzè, 2 Targhe Tenco per “Miglior Disco in Assoluto” (vinte per i suoi ultimi due album). Tanta musica nel suo percorso artistico, tanta sperimentazione e un avvicinamento sempre più evidente alla musica d’oltreoceano. Un percorso incentrato sulla ricerca della libertà espressiva come dimostrano gli ultimi due album pubblicati, “Una somma di piccole cose” (2016) e “Tradizione e tradimento” (2019).

Continua a leggere

Concerti

Mario Biondi e Dodi Battaglia in concerto all’Oasi Serramarina

Pubblicata

il

Nell’ambito della rassegna “Estate in Abbazia” due concerti straordinari animeranno le serate dell’Oasi Serramarina a Bernalda, in provincia di Matera. Mario Biondi il 7 agosto e Dodi Battaglia il 14 agosto saranno i grandi protagonisti della kermesse in programma nel suggestivo scenario dell’Abbazia San Salvatore. Una masseria fortificata risalente al secolo XI, la cui pregiata fattura ha meritato la Tutela della Soprintendenza per i Beni Culturali. Due eventi unici con due protagonisti assoluti della musica italiana e internazionale, organizzato dalla Società Agricola Serramarina, in una location d’eccezione che guarda il mare Jonio tra Basilicata e Puglia, a trenta minuti dai Sassi di Matera.

Sabato 7 agosto alle ore 21 Mario Biondi si esibirà nella unica tappa in Basilicata del suo tour “Live 2021” che oltre all’Italia raggiungerà varie città europee.  Appassionato di musica soul, nel 1988 Biondi aprì i concerti del leggendario Ray Charles e divenne noto al pubblico in seguito alla pubblicazione in Giappone del singolo “This is what you are”, rilanciato in tutta Europa da Norman Jay, celebre dj della Bbc1. Un successo folgorante che ha reso il crooner siciliano uno degli artisti italiani più apprezzati a livello internazionale. Di recente ha pubblicato una nuova versione del brano “Lov-Lov-Love”, rivisitazione dell’originale magistralmente suonata dagli Incognito ad opera di Piparo, produttore e disc jockey siciliano ex membro dei Ti.Pi.Cal, che ne varia le sonorità rispettandone l’essenza.

Sabato 14 agostosempre alle ore 21, toccherà a Dodi Battaglia. Il cantautore, compositore e chitarrista dei Pooh festeggia i 50 anni in musica col suo nuovo tour estivo 2021. Un’occasione unica per rivivere le tappe del suo fortunato percorso artistico da solista e con la sua storica band, partendo da “Inno alla musica”, il suo ultimo album, pubblicato il 14 maggio 2021. Si tratta del primo disco d’inediti pubblicato da quando ha intrapreso il suo nuovo percorso solista, la cui tracklist è composta da 10 brani cantati e 3 strumentali, uno dei quali è un nuovo arrangiamento e una reinterpretazione della canzone “Primavera a New York”, già presente nell’album “D’assolo”. L’album è stato anticipato dai singoli “One sky”, scritto e suonato in coppia con il chitarrista Al Di Meola, “Il coraggio di vincere”, “Resistere” e “Una storia al presente”, dedicato alla memoria dell’amico e collega Stefano D’Orazio.

Entrambi i concerti si terranno in piena sicurezza, con posti a sedere e nel rispetto della normativa anti-Covid vigente.  I biglietti per assistere ai concerti sono disponibili sui circuiti Go2 e TicketOne.

Continua a leggere

Concerti

Ghemon e Psicologi al festival green “SUONA Bike-in”

Pubblicata

il

Dal 29 agosto all’1 settembre 2021 l’area della Ex Base Nato di Bagnoli ospita “SUONA Bike-in”, il festival eco friendly prodotto e organizzato da Ufficio K, in sinergia con Shining Production. Un festival raggiungibile in bicicletta, da vivere in totale sicurezza. Dopo l’esperienza innovativa dello scorso anno a Mantova, il Bike-in arriva per la prima volta a Napoli per 4 giornate di concerti, workshop, performance artistiche e iniziative green, presentando un nuovo concetto di drive-in, con la bicicletta protagonista. Ghemon (30 agosto) e Psicologi (1 settembre) sono i primi artisti annunciati per questa edizione che punta a incentivare la mobilità sostenibile, con l’utilizzo del mezzo di trasporto a due ruote ecologico. Il progetto è sostenuto da Scena Unita, un fondo privato gestito da Fondazione Cesvi – organizzazione umanitaria italiana laica e indipendente, fondata a Bergamo nel 1985 – in collaborazione con La Musica Che Gira e Music Innovation Hub.

Primo ospite confermato al “SUONA Bike-in”, lunedì 30 agosto, sarà il cantautore irpino Ghemon, tra i più apprezzati artisti hip hop italiani, capace di fondere in uno stile molto personale soul, rap, funk e sonorità rnb. Come testimonia il suo sesto e ultimo lavoro discografico, “E vissero feriti e contenti” (Carosello Records/Artist First). Mercoledì 1 settembre, invece, nella serata conclusiva si esibiranno gli Psicologi, duo rivelazione della scena post-indie. I due wonderkids – Drast e Lil Kaneki – hanno pubblicato lo scorso aprile “Millennium Bug X“, la versione deluxe del loro acclamato esordio per Bomba Dischi. Il cast completo del festival partenopeo verrà annunciato nei prossimi giorni.

“SUONA Bike-in” è una esperienza innovativa, non solo uno spettacolo. Un progetto apprezzato per la sua originalità e per l’attenzione mostrata verso l’ambiente. Un festival raggiungibile in bicicletta a zero emissioni aggiuntive rispetto ad un normale concerto, da vivere in piena sicurezza. La presenza del pubblico, infatti, non diventa ulteriore fonte di inquinamento ma le emozioni e le caratteristiche di visibilità dello show restano intatte. Con uno spazio dedicato, individuale o collettivo per le famiglie, sicuro e personalizzabile, corridoi di passaggio che garantiscono la sicurezza dei partecipanti e un’area green accessibile a piedi o in bici. Si potranno parcheggiare le biciclette nel stallo assegnato e prendere parte agli eventi e alle varie iniziative proposte.

I biglietti per assistere ai concerti del festival sono in vendita sui circuiti Go2 e TicketOne al costo di 20 euro + prevendita e permettono allo spettatore di accedere all’area della Ex Base Nato con la propria bicicletta. Ogni biglietto garantisce il posto unico allo spettatore e lo stallo per la bici.

Continua a leggere

Primo Piano